Trucchi e consigli per arredare una casa buia

0 Comments

Perché non vogliamo vivere in una casa buia

Vivere in una casa buia a lungo andare potrebbe mettere a dura prova il proprio benessere non solo fisico, ma anche emotivo, influendo negativamente sul nostro umore. Purtroppo, però, la disposizione delle finestre, che magari sono esposte a nord, la presenza di alberi rigogliosi o palazzi davanti alle nostre fonti di luce o altri motivi possono rendere la nostra abitazione troppo ombrosa.

La buona notizia è che possiamo intervenire per migliorare da subito la situazione, apportando alcune modifiche all’arredo interno che doneranno una maggiore percezione di ampiezza e luminosità.

Vediamo quali sono alcuni pratici consigli per raggiungere questo obiettivo.

Come rendere una casa meno buia

L’utilizzo degli specchi è fondamentale per trasmettere un senso di ampiezza degli spazi maggiore. Inoltre, essi possono riflettere la luce, consentendole di accentuare la sua presenza negli interni.

L’utilizzo dei tendaggi giusti può aiutare. Invece di montare delle tende dal tessuto pesante e dai colori accesi, optiamo per dei tessuti più leggeri e dalle colorazioni chiare, magari dei tessuti trasparenti che facciano filtrare meglio la luce.

Se non abbiamo a disposizione molta illuminazione naturale, allora dovremo compensare con quella artificiale. Nel far questo, possiamo avvalerci di tante tecnologie oggi a disposizione che sono a bassissimo consumo e che garantiscono una qualità di luce davvero performante.

Le strisce led sono un chiaro esempio di come possiamo illuminare in maniera intelligente una casa buia. Si possono preferire, ad esempio ai lampadari, che occupano ulteriore spazio. Esse hanno uno spessore molto ridotto e si possono installare praticamente ovunque, consentendoci di fornire alla nostra casa diverse fonti di illuminazione.

Possono essere montate anche sotto le nostre mensole, sui profili dei nostri mobili, al loro interno

Su luceled.com potremo scegliere tra un vasto assortimento di luci led, anche modelli di ultima generazione che possiedono fino ad un massimo di 600 led al metro. Questo significa poter contare su delle fonti di illuminazione estremamente potenti che richiedono un basso consumo energetico.

La scelta dei mobili è anche importante nell’arredamento di una casa buia. Invece che utilizzare dei mobili alti ed imponenti, sono da preferire dei modelli bassi e slanciati, che lasciano passare la luce. Ancora meglio se presentano delle superfici lucide e riflettenti.

La colorazione delle pareti è una delle cose che influiscono maggiormente sulla luminosità di un ambiente.

I colori chiari sono certamente da prediligere a quelli scuri. Il colore più luminoso in assoluto rimane il bianco. Per chi dovesse trovarlo troppo impersonale, potrebbe tener conto che si possono comunque arricchire le pareti con decorazioni, scritte adesive o quadri.

In alternativa si possono scegliere delle tonalità pastello chiare, magari sull’azzurro o sul giallo.

I dettagli sono molto importanti. L’utilizzo di piante con fiori colorati alleggerisce l’atmosfera e rende il tutto più luminoso.

L’idea è che quanti più accessori dalle colorazioni chiare aggiungiamo, tanto miglioriamo la situazione di un’abitazione ombrosa.

Dobbiamo prendere un tappeto, un divano, dei nuovi cuscini per il salotto? Facciamo si che siano sempre di colore chiaro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *