Trucchi e consigli per risparmiare sulla bolletta elettrica

0 Comments

Risparmiare è facile, se sai come farlo

L’idea di risparmiare non piace a molti. Questo perché viene associata al concetto di privazione. Magari ci vengono in mente alcune persone spilorce di nostra conoscenza che rinunciano a tantissime comodità pur di mettere da parte qualche soldo in più.

In realtà risparmiare non richiede necessariamente grosse rinunce. Si tratta invece di apportare delle piccole modifiche alle nostre abitudini, spesso in maniera indolore e senza che ce ne rendiamo conto, permettendoci di ottenere dei risultati impensabili, riscontrabili in bolletta. Visto così, coltivare la mentalità del risparmio diventa una scelta intelligente, e sarebbe poco saggio non valutare a livello familiare se anche noi possiamo collaborare per apportare queste modifiche nella nostra vita quotidiana.

Andiamo a vedere assieme cosa possiamo fare di concreto per risparmiare.

Come risparmiare a casa

Utilizzare alcuni elettrodomestici quali la lavatrice o il ferro da stiro nelle fasce della giornata in cui il consumo è minore. E’ vero, potrebbe essere scomodo dover stendere i panni la sera dopo che abbiamo visto un film, ma come dicevamo è tutta questione di abitudine. Ed alla lunga, queste scelte possono incidere notevolmente sulle nostre bollette.

Che dire delle spie luminose? Forse non ce ne rendiamo conto, ma nell’arco di un anno, secondo alcune stime, l’abitudine di lasciare tutte le spie accese può costarci diverse decine di euro in termini di consumo. Soldi letteralmente buttati. Potremmo, per esempio, acquistare una o più prese a ciabatta con interruttore. Sarà davvero facile, quando abbiamo finito di vedere la televisione o di utilizzare il computer, interrompere l’alimentazione della corrente.

Utilizzare un’illuminazione al led. Questa fonte di luce è al momento la più efficiente in termini di qualità di illuminazione e di risparmio energetico. Rispetto a delle normali lampadine, quelle a led possono comportare un risparmio energetico fino all’80 %superiore. Le lampadine al led non sono le sole fonti di illuminazione.

Esistono in commercio le strisce led, che sono diventate una fonte di illuminazione davvero performante, e che necessitano di una bassissima quantità di energia. E’ vero che inizialmente possono avere un costo più elevato, ma hanno, oltre ad una richiesta energetica molto bassa, una durata nel tempo molto superiore.

Il frigorifero è uno degli elettrodomestici che consuma maggiormente. Tenerlo ad almeno 10 cm di distanza dal muro può migliorarne l’efficienza, mettendo il motore in condizione di lavorare meglio e di non surriscaldarsi. Evitiamo l’abitudine di mettere cibo caldo al suo interno. Ci metterà così molto più tempo per raffreddarsi.

Se ne abbiamo la possibilità, vale senz’altro la pena apportare delle migliorie per aumentare l’efficienza energetica della nostra casa. Degli infissi vecchi ed obsoleti, ad esempio comportano un notevole dispendio di energia per riscaldare, visto che fanno disperdere il calore che viene prodotto.

Sostituirli con degli infissi termici ha un costo iniziale che viene recuperato nel lungo periodo e che ci permetterà di stare più al caldo in invero.

Stesso discorso per il cappotto esterno, che permette alla casa di preservare il calore prodotto e di non disperderlo inutilmente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *